WKC: IL KITESURF FREESTYLE È DI RITORNO

Jerome-cloetens-grab

Sono anni che il kitesurf freestyle subisce periodicamente dei cambiamenti strutturali importanti. Varie organizzazioni ed associazioni si sono alternate modificando il formato per cercare di rendere la disciplina sempre più attrattiva per il grande pubblico e promuoverla nel mondo intero.

Il 2018 non è nato sotto i migliori auspici ed il tour sembrava non potesse mai iniziare, ma dopo una grande esitazione il tour è stato confermato grazie al grande lavoro della nuova associazione di riders, la World Kiteboarding Championships che ha dato via alla stagione con un evento di grande successo in Turchia, sullo spot di Akyaka.

Carlos Mario Bebe WKC Akyaka

@CarlosMarioBebe

Cosa è il kitesurf freestyle “new school” ?

Il freestyle “new school” o wakestyle è una disciplina del kitesurf che consiste in figure aree acrobatiche in piena potenza, con rotazioni e passaggi di barra, per ottenere il maggior numero di punti e battere i propri avversari. È una disciplina di espressione estrema ed altamente adrenalinica.

Al tour partecipano i rider più forti al mondo della disciplina, selezionati ogni anno attraverso i risultati ottenuti negli anni precedenti. In alcune tappe si svolgono anche dei gironi di qualificazione per poter dare l’opportunità a nuovi talenti di esibirsi e poter partecipare l’anno seguente.

Carlos Mario upside down WKC Akyaka

@CarlosMarioBebe

Francesca Bagnoli WKC Akyaka

@FrancescaBagnoli

Adeuri Corniel WKC Akyaka

@AdeuriCorniel

Mikaili Sol grab WKC Akyaka

@MikailiSol

Come si svolge la competizione e perché è interessante vederla?

Per via dello spettacolo offerto dagli atleti e del format che è stato ideato per rendere la disciplina attrattiva ed emozionante ad una più grande audience, anche per chi non ha competenze specifiche nel freestyle.

Lascia che ti spieghi il perché…

Youri Zoon WKC Akyaka live screen

@YouriZoon

Valentin Garat WKC Akyaka

@ValentinGarat

Come si svolge la competizione e perché è interessante vederla?

  • Chi partecipa?

I 24 migliori uomini e le 12 migliori donne al mondo.

  • Come funziona la competizione?

Gli atleti vengono selezionati e ripartiti (in base ai risultati passati ed ad un tiraggio a sorte) in diverse heat (gruppi) dove si affrontano per poter dare il meglio di sé e passare al turno successivo. In base alle condizioni metereologiche si possono avere tabelloni a singola eliminazione o a ripescaggio.

  • In cosa consiste la competizione?

Il kitesurf freestyle è una disciplina di espressione che consiste nell’eseguire delle manovre acrobatiche grazie all’aiuto della propria ala di kite, facendo rotazioni e passaggi di barra a diversi metri di altezza.

  • Come vengono valutate le manovre?

Il giudizio si basa su più elementi che rendono la disciplina estrema ed altamente spettacolare.

In particolare vengono analizzati i seguenti fattori: rischio assunto (difficoltà della manovra, altezza, distanza percorsa in aria), tecnica (posizione dell’ala durante ed alla fine del salto, atterraggio) e stile (armonia della manovra, se si aggiungono prese alla tavola o meno). Ogni manovra avrà un voto da 1 a 10.

  • Come si svolgono le heat?

Ogni heat può essere composta da 2 fino a 6 atleti che hanno a disposizione dai cinque ai sette tentativi per concludere la loro performance. Solo i 4 migliori trick sono ritenuti, dando un giudizio globale su 40 punti. Non possono essere valutati due trick della stessa categoria, motivo per il quale i riders devono essere abili e polivalenti. Ogni heat non ha un vero limite di tempo ma piuttosto un limite di tentativi. In base all’evento solo il primo o i due primi atleti passano direttamente al turno successivo, gli altri dovranno affrontarsi in un un’altra heat per qualificarsi (seconda chance).

  • E’ facile vedere i trick dei rider?

Con il nuovo format ogni atleta esegue la sua manovra da solo e vicino alla spiaggia. Il pubblico può quindi concentrarsi su ogni singolo rider e ammirare i suoi gesti tecnici. Gli atleti si alternano uno ad uno fino a che ognuno ha completato i tentativi a sua disposizione.

  • Il live scoring

Un tabellone mostra in live il punteggio ottenuto da ogni rider alla fine del proprio tentativo. In tal modo ogni atleta conosce istantaneamente il giudizio ricevuto. Inoltre sul sito della WKC si hanno i risultati live di ogni heat, ciò consente agli atleti di poter capire istantaneamente quanti punti mancano ad ognuno per passare al turno successivo e adottare la migliore strategia possibile.

Il live scoring permette anche al grande pubblico di capire meglio chi sta vincendo e avere un maggiore partecipazione all’evento.

  • Come è possibile vedere la competizione senza viaggiare per il mondo?

Ogni evento è trasmesso in live sulla pagina facebook della WKC o sul sito internet, con commentatori competenti che spiegano lo svolgimento della competizione e sono a disposizione per rispondere alle domande di chi non è pratico della disciplina.

Stefan Spiessberger WKC Akyaka

@StefanSpiessberger

Live wkc Akyaka

@live WKC

Therese Taabbel WKC Akyaka

@ThereseTaabbel

Commentatori live WKC Akyaka

@BasKoole @TomCourt

In poche parole il formato della competizione sta spingendo sempre di più gli atleti a performance di alto livello spingendo i limiti del freestyle oltre l’immaginabile. Anche se non si è pratici della disciplina lo show è garantito!

Gianmaria Coccoluto WKC Akyaka

@GianmariaCoccoluto

Maureen Castelle WKC Akyaka

@MaureenCastelle

Nico Delmas WKC Akyaka

@NicolasDelmas

La prima tappa del tour si è conclusa lo scorso 8 settembre ed ha avuto luogo in Turchia, nello splendido spot di Akyaka.

Lo spettacolo non si è fatto attendere e gli atleti hanno esibito le loro migliori manovre mostrando ancora una volta che il livello quest’anno è aumentato considerevolmente.

Alex Pastor WKC Akyaka

@AlexPastor

Set Teixeira WKC Akyaka

@SetTeixeira

Oltre agli eterni Alex Pator e Youri Zoon, nella sezione uomini sono esplosi dei nuovi giovani talenti, Maxime Chabloz et Valentin Rodriguez, che hanno sorpreso tutti per il loro livello mostruoso. Ovviamente non poteva mancare il campione brasiliano in carica Carlos Mario (Bebe) che ha dovuto lavorare duro per difendere il titolo contro il dominicano Adeuri Corniel, che si sta confermando sempre di più come il giovane che può impensierire il marziano brasiliano Bebe.

Carlos Mario WKC Akyaka

@CarlosMarioBebe

Adeuri Corniel 2 WKC Akyaka

@AdeuriCorniel

Maxime Chabloz WKC Akyaka

@MaximeChabloz

Valentin Rodriguez WKC Akyaka

@ValentinRodriguez

Tra le donne si è fatta sentire la mancanza della campionessa in carica Bruna Kajiya (per infortunio) e della vice campionessa Annabel Van Westeroop. Nonostante questo la competizione è stata di altissimo livello grazie alle performance dell’italiana Francesca Bagnoli, della spagnola Claudia León, della ceca Paula Novotná e del nuovo talento brasiliano, la tredicenne Mikaili Sol. La giovanissima brasiliana sta spingendo i limiti del kitesurf femminile a livelli impensabili, e lo show la ringrazia.

Mikaili Sol 1 WKC Akyaka

@MikailiSol

Paula Novotna WKC Akyaka

@PaulaNovotna

Francesca Bagnoli HA WKC Akyaka

@FrancescaBagnoli

Claudia Leon WKC Akyaka

@ClaudiaLeon

La Turchia vede trionfare Carlos Mario bebe, seguito da Adeuri Corniel e Maxime Chabloz. Quarto posto ed ultimo finalista il sedicenne colombiano Valentin Rodriguez.

La finale è stata sensazionale, i quattro rider hanno dato il meglio di loro stessi mostrando tutto il loro talento e chiudendo delle manovre mai viste prima in questa competizione. La media dello score è stata assurda e la battaglia aperta fino all’ultimo salto.

Men winners WKC Akyaka

Nel tabellone femminile Mikaili Sol ha affermato la sua supremazia, vincendo la finale senza dare possibilità alle avversarie di poterla troppo impensierire.

Il secondo gradino del podio si è giocato all’ultimo trick ed è stato ottenuto dalla ceca Paula Novotná che lo ha strappato alla sua compagna di “team” Francesca Bagnoli. Un’ottima prestazione anche della spagnola Claudia Leon che è arrivata quarta a pochi punti dal podio.

Men winners WKC Akyaka

L’evento è stato un successo e tutto è pronto per i due prossimi eventi, assolutamente da non perdere:

Dal 3 al 10 Novembre in Marocco sullo spot di Dakhla.

dal 20 al 25 Novembre in Brasile sulla spiaggia di Cumbuco.

Un ringraziamento particolare alla World Kiteboaridng Championships per avermi permesso di utilizzare le loro foto ed un grande in bocca al lupo per i due prossimi eventi.

Tutte le foto sono state scattate dalla fotografa Svetlana Romantsova.

GRAZIE PER AVER LETTO