Acquistare un’ala usata non è mai facile e abbiamo sempre paura di prendere una fregatura.
Per questa ragione ho intervistato “Aurélien Cassou”, fondatore di Rép’ Kite. Aurélien è uno dei migliori riparatori di ale da kitesurf di Montpellier e del Sud della Francia, ed ha avuto la gentilezza di dettagliarmi la corretta procedura da seguire prima di acquistare un kite.
La seguente lista non include la ricerca, bensì si rivolge esclusivamente al controllo tecnico del materiale.

Ecco i passi da seguire:

Gonfiare il kite

Prima cosa: gonfiare il kite ad alta pressione, poi chiudere i tubi flessibili One-Pump per isolare gli struts (bladder secondari). Procedere agli altri punti di controllo per dare al kite il tempo di perdere pressione in caso di perdite.

Controllare lo stato del tessuto e delle cuciture

Quindi controllare lo stato del tessuto e delle cuciture per verificare la presenza di eventuali strappi o riparazioni:

  • Bordo d’attacco (Leading edge): non devono esserci strappi o graffi non riparati, perché alla minima sovrapressione (caduta d’ala o anche una grossa raffica) può esplodere. È inoltre necessario ispezionare le cuciture e controllare che non ci sia un inizio di ernia. E infine cercare possibili riparazioni, di solito sono più o meno visibili, ma in caso di dubbio guardare simmetricamente dall’altra parte del kite per vedere se è identico. Sul bordo d’attacco non sempre è ovvio se una riparazione è stata eseguita correttamente, quindi giudicate la qualità della riparazione dalla pulizia delle cuciture; in generale questo è un buon indice dell’esperienza e della professionalità del riparatore.
  • Il tessuto: per semplificare la scoperta di possibili strappi, posizionate l’ala contro la luce, vedrete “illuminarsi” il più piccolo buco! Ispezionare l’intera vela, ma prestare particolare attenzione alla zona lungo il bordo d’attacco (circa 50 cm di larghezza). Controllate quindi lo stato del bordo d’uscita, ci saranno inevitabilmente delle grinze sul tessuto, ma queste non dovrebbero essere troppo grandi e non dovrebbero estendersi più di 40 cm (16 pollici) verso il bordo d’attacco. Infine, si dovrebbe cercare eventuali riparazioni (cucite o meno). In generale si presume che uno strappo più lungo di 1 cm debba essere riparato con delle cuciture, per altri è sufficiente una semplice toppa adesiva, quindi non preoccupatevi se ne trovate. Per le riparazioni di cucitura, oltre alla qualità/pulizia delle cuciture, controllare che entrambi i lati dello strappo siano perfettamente allineati e che le linee di strappo siano in linea; questo assicurerà il mantenimento del profilo e quindi delle prestazioni dell’ala.
Acquisto-ala-kitesurf-usata-graffio-bordo-attacco

graffio bordo d’attacco

Acquisto ala kitesurf usata-piccolo foro tessuto ala kitesurf

piccolo foro

Acquisto-ala-kitesurf-usata-cucitura-bordo-d attacco

cucitura sfilacciata

Controllare le briglie e le carrucole

Ora è necessario controllare lo stato delle briglie e soprattutto le zone a contatto con le carrucole. Controllare anche che i tubi flessibili One-Pump non siano fusi dal sale e dalla luce del sole.

Acquisto ala kitesurf usata-tubo flessibile danneggiato ala kitesurf
Acquisto ala kitesurf usata-tubo flessibile danneggiato ala kite

Controllare la barra

Poi controllate la barra: prima dispiegatela e districatela. Agganciare le estremità (connessioni al kite) ad un punto fisso o chiedere al rivenditore di tenerle saldamente. Poi tornate alla barra facendo scorrere le linee tra le dita leggermente strette per verificare la presenza di nodi o tagli. Si supponga che qualsiasi linea danneggiata o annodata debba essere cambiata, così come il suo gemello! Quindi controllare le condizioni del trim, del de-power, della linea di sicurezza, delle pre-linee e in seguito azionare il quick release e riarmarlo. Controllare poi la tensione generale rilasciando il trim (potenza massima) e tirando la barra: tutte le linee devono essere tese. Se una delle coppie di linee penzola, è troppo lunga! La stragrande maggioranza delle volte sono i cavi frontali (front-line) che si allentano nel tempo. Di solito è possibile compensare cambiando i nodi sotto i galleggianti posteriori per renderli più lunghi, ma si suppone che le linee su una barra con un differenziale anteriore/posteriore superiore a 10/15 cm debbano essere cambiate.

Acquisto ala kitesurf usata-nodi-su cavi

nodi sui cavi

Acquisto ala kitesurf usata-cavo-danneggiato

cavo danneggiato

Controllare e verificare se i bladders perdono aria

Infine, torniamo alla pressione dell’aria. Ora sarete in grado di aprire ogni strut mettendo l’orecchio proprio accanto al tubo flessibile. Quando si apre, si sente un piccolo “fischio”: significa che c’è una perdita da qualche parte. Ma a questo punto potrebbe essere sul bordo d’attacco, o sullo strut che è stata appena liberato. Quindi aprite gli altri struts uno dopo l’altro. Il principio è semplice: se ” fischia” ogni volta, può significare che gli struts riempiono d’aria il bordo d’entrata e la perdita proviene da lì, se avviene solo quando si apre uno strut, il bordo d’attacco riempie lo strut ed è lo strut quello che perde.
In realtà il procedimento per individuare una perdita è un po’ più complesso, ma questo ti dà già un’idea senza dover smontare interamente le componenti del kite.

Non avere paura delle riparazioni

Per quanto riguarda la presenza di riparazioni, non abbiate paura di acquistare un’ala riparata! Una riparazione ben fatta durerà per tutta la vita del kite e non influenzerà in alcun modo le sue prestazioni di volo. Ci può essere una perdita estetica, ma ancora una volta un buon riparatore dovrebbe essere in grado di offrire un lavoro pulito e questo la dice lunga sulla qualità del suo operato. Qualunque cosa accada e se avete il minimo dubbio, non esitate a chiedere consiglio a un professionista.

Acquisto ala kitesurf usata-riparazione-bordo-d'attacco-ben-fatta

riparazione ben eseguita

Acquisto ala kitesurf usata-riparazione-ala-kite-fatta-male

riparazione non ben eseguita

Conclusione

Questi accorgimenti sono importanti sia per comprare un’ala usata, sia per mantenerla in buone condizioni.

Qualora avessi altro da aggiungere, o avessi bisogno di informazioni specifiche scrivimi nei commenti.

GRAZIE PER AVER LETTO